Vibrazioni Rigenerative

(di Paolo Manzelli)

Oggi giorno, la “medicina energetica” emerge in varie forme di diagnostica medica alternativa, dopo anni di esistenza ai margini rispetto alla medicina-farmaceutica, infatti stiamo assistendo a una vera esplosione degli approcci energetici alla salute ed al benessere facendo particolare attenzione al miglioramento dell’ invecchiamento attivo. http://www.gioiabertha.it/appuntamenti-salute/1-storia-scienza-conoscenza-medicina-quantistica.html

Grazie al lavoro di scienziati che sono stati veri pionieri nel campo della medicina energetica, come George Lakhovsky il quale nel 1926 ipotizzò che le cellule, i tessuti e gli organi funzionassero come dei piccoli radioriceventi che risuonano come un diapason alle onde elettromagnetiche della loro frequenza di risonanza per riequilibrare le cellule ed anche per distruggere i patogeni.

Più recentemente, James Oschman, ha sviluppato terapie per migliorare le performance psico-fisiche(http://energymedicineuniversity.org/faculty/oschman.html) rendendo sempre più evidente l’ipotesi che i campi elettromagnetici, come la luce e il suono e le vibrazioni elettromagnetiche, abbiano un influsso sulla comunicazione interattiva tra cellule e l’ ambiente e che di conseguenza possano essere utilizzati appropriati stimoli elettromagnetici a bassa potenza per individuare ed anche stimolare i processi di auto-guarigione di diversi tessuti biologici.

In tal senso molti ricercatori oggi indagano su come la salute e il benessere abbiano una componente derivante dalle frequenze di oscillazione elettromagnetiche capaci di agire sulla comunicazione biologica e favorire la prevenzione di malattie e l’invecchiamento quale conseguenza di perdita progressiva di energia ed informazione. In particolare tale indagine sulla bio-risonanza è stata promossa in Italia dal Prof. PierGiorgio Spiaggiari http://www.aksi.it/files/Prof.-Spaggiari-Giorgio-REV.pdf